lunedì 24 ottobre 2011

Quaranta & Quaranta

Lo si prova, il colpo gobbo al Montestella. Il mio complice ha esperienza, testa, fiato, gambe. Roba che non si trova a buon mercato. Merce rara.  Purtroppo doti che io non possiedo, od almeno in grado sufficiente perchè il colpo riesca. Al settimo, quando era tempo di scappare e metter la refurtiva al sicuro,  scatta l'allarme e finisco al gabbio.

Che bella mattinata però. Alla fine, tirando le somme, anche la corsa non è stata troppo male. 10 Km in 40' 42"  , miglior prestazione personale sulla distanza. La partenza non è troppo agevole. 1500 iscritti, alcuni lavori che restringono la carreggiata. Nicola decide di non forzare e di evitare di salir sui marciapiedi e far zig zag. Primo in 4' 08, secondo (forse un po' distratti) in 4'11". Per far 40  si devono recuperare 20". Inizia una bella progressione tanto che al sesto passiamo in 24' 06". Nicola mi dice 'ce la facciamo' io lo guardo e non rispondo. So che non sarà così. Lo capisce anche lui sentendo il  rumore del mio affanno. Al traguardo ci arrivo. 7,8,9 sul passo dei 4'10" e finale in 4' netti sputando letteralmente l'anima. La corsa andava onorata fino in fondo e così ho fatto. Spero che Ando' e podisti.net non abbiano immortalato i miei ultimi 20 metri in preda a convulsi conati di vomito. 'Ti ho visto arrivar bene' si dice spesso commentando la prestazione dell'amico. Non è questo il caso. Manco per niente.
Nulla su cui recriminare, tanti ricordi piacevoli da archiviare. Spiace solamente aver costretto Nicola a seguirmi tarpando la sua corsa. Sarebbe andato fortissimo. 'Mi sembrava di andar a 5 al chilometro'  mi dice al ritiro borse. Un po' storto l'ho guardato, lo ammetto. Alla prossima. É stato un piacere.



32 commenti:

  1. ancora un piccolo sforzo e 'sto muro crolla

    RispondiElimina
  2. a furia di osare e rischiare di saltare...il risultato verrò fuori :)

    Alessio (kaiale)

    RispondiElimina
  3. ti ha detto gentilmente che sei "lento" ahahah!!!
    Io penso che tu sia andato forte e comunque sta a te capire dove e cosa ti riesce meglio!

    RispondiElimina
  4. @nino ho capito che non si deve aver fretta, anche perchè una volta raggiunto un obiettivo ce ne sarà un altro (quasi sempre più ostico).

    @Ale mi sa che il risultato verrà quando si sarà in condizione di valerlo. non c'è spazio per il podismo creativo :-))

    @patty No no, me l'ha detto senza giri di parole.. comunque penso che piuttosto di cercar quello in cui si riesce (per me non è la corsa, ma lo sapevo già prima di incominciare) è meglio inseguire ciò che più piace.

    RispondiElimina
  5. Sto muro crollerà quando non partirai con l'intenzione di farlo crollare:-)
    p.s nella foto la tua lepre ti segue?ma le lepri non stan davanti?!ciaooo

    RispondiElimina
  6. Mi sarebbe piaciuto correre insieme a voi ma avevo un altra distanza da fare...Nicola l'ho incontrato solo una volta alla Milano Marathon al 34°km ed è stato il mio angelo custode visto che mi ha dato la bottiglia di acqua "santa" per arrivare in fondo...ieri lo è stato per te anche se non sei andato sotto gli 80'...i personali si battono poco per volta...
    Ciao caro:)

    RispondiElimina
  7. @teo era un tratto di libera uscita. Molti sorpassi da fare, lui passa dove io fisicamente non entro, in alcuni punti era meglio che il passo lo facevo io. Ciao! quand'è che ci si vede ad una corsetta?

    RispondiElimina
  8. @Kikko Uno spirito nobile, un animo altruista, teso al soccorso dei podisti in difficoltà
    Te,freccia, tra un po' di tempo lo tieni anche per una maratona, il passo dei quattro, altro che i miei miseri dieci km :-)) Ciao!!

    RispondiElimina
  9. Cià ragione Teo. Intanto pensa che il personale non si fa tutti i giorni.

    RispondiElimina
  10. Poi la racconto anch'io appena riesco, comunque quel 2° km continua a rodermi un po', io che mi vanto di avere la sensibilità per prendere i km sbagliando al massimo di 2". Che poi in quella foto sembro io quello stanco ;-)

    RispondiElimina
  11. No Nicola nessun rammarico. Siam usciti dal traffico rilassati e belli come il sole. Otto chilometri per recuperare 20" e lo stavam facendo con precisione chirurgica. Semplicemente non ho retto. Mi manca ancora qualcosina. l'assist era delizioso. Era da spingere in rete. Non ricordo (troppa fatica) se ho calciato alto o l'ho lisciata. Ciao. grazie ancora.

    RispondiElimina
  12. Peccato, ci sei andato vicino. 40 secondi si possono limare. Magari basta un po' di lavoro specifico sulle distanze brevi.

    RispondiElimina
  13. 2 medi a settimana sui 4 e 15".... 12/14 km ed e' fatta.... ;-)) bravo Alberto..! ci sei!

    RispondiElimina
  14. ops.. intendevo due medi ,uno a settimana...

    RispondiElimina
  15. Il mio ritorno ufficiale sarà il 5 febbraio alla Mezza di Portofino (perchè non ci vieni?)...ma qualche garetta prima ci starà sicuramente...a Dicembre Ammazzainverno!

    RispondiElimina
  16. Nic, ma avevi dimenticato il palloncino da pacemaker! :P
    Auguri per la prossima!

    RispondiElimina
  17. @Drugo oddio, 40 secondi su 40' son mica bruscoli.

    @Pimpe è quello che ho pensato anch'io. gli allenamenti che mi son mancati.

    @teo Me lo segno. Tutto dipenda dalla marcialonga. se non ci vado posso pensar di esserci. Ciao.

    @Daniele grazie della visita!

    RispondiElimina
  18. Dev'essere stata una gara tutta sofferenza: non vana, perchè ha spostato i tuoi limiti un pò più in avanti. Rosicchia di qua, rosicchia di là, alla fine ce la farai.

    RispondiElimina
  19. Ciao Hal, ti seguo da qualche tempo e volevo complimentarmi per il blog. Mi piace come scrivi ed il tuo atteggiamento verso la corsa.
    Secondo il mio modesto parere in un dieci mila 20 secondi più lenti dopo due chilometri significa gara andata. Ovvio puoi anche riuscire a centrare l'obiettivo ma a quel punto vali 20 secondi in meno rispetto al target. mi spiego. Tu vali 40'. Giornata perfetta, percorso veloce, ritmo regolare. passare in 8' 20" ai 2k vuol dire chiudere al massimo in 40' 15". Impostare un ritmo che ti porti ai 40' significa con ogni probabilità saltare. Se non lo fai vuol dire che vali meno rispetto ai 40'.
    Più corri veloce, più i margini son risicati, più questo è vero. Ora hai margine e prendi con le pinze quello che ti ho detto. Te ne accorgerai quando correrai una quindicina di secondi al Km più svelto.
    Comunque si tratta solo di aspettar il prossimo diecimila. e poi non cercarlo, verrà da solo.

    Un saluto. RickyT

    RispondiElimina
  20. @Ricky Ciao, grazie della visita e del commento.
    Premesso che 15 sec più veloce dubito che arriverò a correrli penso che quello che scrivi sia verità assoluta per chi corre, un po' meno per noi tapascioni. il tuo ragionamento non fa una piega. Comunque il mio valore attuale non credo si discosti tanto dal tempo ottenuto. Ciao!!

    RispondiElimina
  21. @Father gli ultimi 4, come deve essere. però non ho ricordi negativi di quello sforzo, tutt'altro. Ciao!

    RispondiElimina
  22. Diciamo che un 10k da 1300 iscritti non è l'ideale per correre a 4/k; se poi parti nel primo terzo di astanti e ti trovi davanti gruppetti di peones che corrono fianco a fianco diventa ancora più difficile.

    RispondiElimina
  23. Beh ti lamenti di un personale? Mannaggia a te :-)
    devi limare 4 sec al km e ci sei. Alla prossima portati la malta che devi ricostruire il muro che avrai infranto :-)

    RispondiElimina
  24. RickyT, se Hal, dopo 2k di riscaldamento, non tiene più di 4k a 3.57 vuol dire che non è (ancora) pronto a un 10k di un certo livello. Per uno abituato a correre su terreni mossi di montagna qualche km 3-4 secondi più veloce in piano non dovrebbe rappresentare un'esagerazione, se in forma. Questo non cancella le leggerezze dell'avvio, ma spiega perché ci siamo discostati dallo sperato.

    RispondiElimina
  25. http://www.youtube.com/watch?v=362egby9cu0

    RispondiElimina
  26. hai portato a casa un pb e non e' poco!!!!! per l'under 40'non ti manca molto ...
    p.s quando arrivi a vomito hai proprio dato tutto!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  27. @Luca Prima regola, mai lamentarsi. Si può imprecare, rammaricarsi, ma lamentarsi mai. Sulla corsa poi..

    @Nic Tutto vero. Il crono finale rappresenta il mio valore. So che è meglio correr uniformi ma corro da un anno, non mi è nemmeno richiesto di farlo.. Se proprio dobbiam dire qualcosa sulla gara si poteva passare ai 2 con qualcosina in meno (non molto, già si è dovuto zizagare parecchio) ma la sostanza non sarebbe cambiata. nemmeno di una virgola.

    @Ceres Tu l'hai detto.

    @Lello Da non fare ad ogni gara. di certo.

    RispondiElimina
  28. E' sempre un primato quindi complimenti! Il mio consiglio è impostare la gara al contrario, la rimonta ti darà quella forza psicologica in più per raschiare energie dal fondo del barile. Ai 5km devi essere ancora relativamente fresco

    RispondiElimina
  29. @Andrea Grazie! Per esser fresco ai 5k devo andar a 4 e 30. Non so da che cosa dipenda, se dal peso, dal modo di correre o cosa. ma dopo due Km si inizia a soffrire. o almeno, nelle gare dove son andato forte è stato così. Ciao!

    RispondiElimina
  30. non mancava molto.. per me se vai al gir ala cava........

    RispondiElimina
  31. pimpe ci manca avercelo tra le palle anche a la cava :-))))))))

    RispondiElimina
  32. :-)) Non è di strada, peccato..

    RispondiElimina