martedì 14 giugno 2011

Lagoni 2011

Se la seconda gara corsa lento e svuotato poteva essere un indizio, questa, la Mezza dei Lagoni, segna una certezza. Devo fermarmi per recuperare. Nonostante lo debba fare con rammarico (non ne avverto decisamente la necessità) è inevitabile. Corro troppo lento per accantonare le cattive sensazioni in gara con un 'passerà'.

Rimango comunque molto soddisfatto per averla corsa tutta, senza essermi ritirato. Un paio di tentazioni le ho avute ma (s)fortunatamente nel momento che mi son fermato per chiedere come potevo tornare al traguardo ad un addetto mi trovavo nel punto più distante.
Ringrazio Andrea per avermela caldamente raccomandata, questa corsa, perchè ne è veramente valsa la pena. Organizzazione impeccabile ed un percorso indiscutibilmente bello. Per essere corso, ammirato, vissuto.
Della prestazione sportiva c'è poco da raccontare. Mi scaldo con gli ossolani in trasferta. Sono carico. Ho tanta voglia di soffrire, lottare, fare un garone, riscattare l'appannamento mostrato negli ultimi tempi.
Prendo come riferimento un paio di volti, che (a torto) mi illudo siano al mio livello. Il primo chilometro in salita passa bene. Il secondo anche, ma meno. Scollino, sento che qualcosa non gira. Rallento. Rallento ancora. Sempre di più fino al traguardo. In 19 chilometri provo un paio di volte a cercar di tenere chi arriva da dietro. La prima volta per circa un chilometro. La seconda per 200 metri. La sofferenza dura 1h e 48'. Alla fine con un velato compiacimento per non aver desistito rimane. Di delusione non v'è traccia, anche perchè se ti mancano le forze non puoi di certo trovarle sotto gli alberi come i funghi. Anche se (peccato non essere stagione) sarebbe stato molto più indicato rispetto al gareggiare.
Guardano la classifica noto di un paio di squalifiche per uso di cuffie. Bene. Se si paragona la corsa ad una droga, potrei dire che gli organizzatori sono i nostri spacciatori. Ora ho capito il ruolo che ha la FIDAL in tutto questo. Loro sono gli sbirri.

17 commenti:

  1. squalifica per uso di cuffie?!
    Capisco che le regole siano regole, ma ora si esagera.
    L'anno prossimo niente rinnovo per me!

    riposati un poco
    ciao
    stefano

    RispondiElimina
  2. Hal è il tuo corpo che ti parla a modo suo, ascoltalo!

    @ Stefano: qui a Torino il clima da santa inquisizione si respira più spesso, domenica a Ciriè ne hanno squalificati tre perchè "assistiti in gara da personale in monociclo". Dopo la crociata contro le partecipazioni alle gare Uisp e a quella della maglia sociale in gara adesso se ne sono usciti con questa.

    RispondiElimina
  3. direi che sei davvero stanco........stesso tempo fatto da me lo scorso anno ahahahah ;-)))
    dai bella vero?

    RispondiElimina
  4. col fisico spettacolare che hai, quando entrerai davvero in forma darai appunto,spettacolo!!
    ora riposo(attivo).

    RispondiElimina
  5. @Ste meglio va. Ciao

    @Frank Monociclo? Bhe, se uno si fa seguire da un amico in monociclo, la squalifica è sacrosanta.. :-))

    @Patty Veramente una gara splendida. Da segnare l'anno prossimo col cerchiolino.

    @stoppre sto pensando di usare nuoto e skiroll per staccare dalla corsa un paio di settimane. Vedremo. Ciao! Non sto seguendo molto il vostro campionato. Come va la tua sfida con Enrico della Polisportiva?

    RispondiElimina
  6. Cavolo non ci siamo visti...incredibile!
    Non mi ricordavo ci fossi anche tu se no ti avrei cercato...ho incontrato tanta gente che conosco ma te no...mi spiace mi sarebbe piaciuto rivederti..sarà per la prossima.
    ciao

    RispondiElimina
  7. diciamo che lui è in leggero vantaggio, ci troviamo sempre li appaiati o quasi nell'ultimo km dando vita a degli arrivi a palla !! divertente

    RispondiElimina
  8. sarà ma fingi benissimo, almeno in foto... sono stagioni: la voglia di soffrirè tornerà....

    RispondiElimina
  9. @kikko pensavo facessi la 21. Ma in partenza ho capito corressi la corta. Difficile non notarti!Ciao.

    @yogi Seee, al primo km di una mezza son buoni tutti a darsi un tono. Lo spero! Ciao!

    RispondiElimina
  10. Potevi chiamarmi...maledetto:))

    RispondiElimina
  11. Non ho capito cosa ti ha segato più le gambe: la salita? La lunghezza? L'avevi iniziata troppo veloce?

    RispondiElimina
  12. @Kikko mi son spiegato male. Non ti ho visto in partenza. Per questo ho capito che facevi la corta. Ah complimenti per il piazzamento, bravo.

    @Father Vai a capirlo te. sicuramente ho fatto i primi 2 Km di salita troppo forti, con quelli arrivati attorno alla 40-cinquantesima posizione. Ma non ero andato fuori giri (max FC 90%). Devo recuperare. Ciao!!

    RispondiElimina
  13. verifica un po' i valori del sangue, ferro ferritina ecc... magari serve una mano..
    ciao
    PIMPE

    RispondiElimina
  14. @Pimpe Si ora provvedo. Prima della varicella ero border line per Ematocrito (39-40) ed Hb (12 e qualcosa) ma non avevo approfondito sulle cause. un altro esame integrato da quello di ferro e ferritina lo faccio presto. Ciao.
    PS Mo' telefono a Riis. Quando vinse il tour aveva 17 18 di Hb e ematocrito al 60%. Solo per chiedergli cosa mangiava.

    RispondiElimina
  15. Chiama Contador, lui si imbottisce di cinghiale:-)))
    p.s Vieni su a Veruno che ti faccio il prelievo!!!ciaooo

    RispondiElimina
  16. Riposa riposa che ti fa solo bene. C'è da dire che hai visto dei luoghi che altrimenti ti sarebbero stati celati. Che vuoi di più dalla vita?
    Un abbraccio!

    Luca (un passo dopo l'altro)

    RispondiElimina
  17. Caro Hal, perchè non assoldi un corridore da 4'5'' al km di P.B. che ti insegue leggendoti "Il Secolo Breve" di Hobsbawm?

    RispondiElimina