mercoledì 13 febbraio 2013

Mid Life Crisis

10 km skating a San Michele, Formazza, prova del circuito provinciale FISI. 
La partenza è in linea, formula con cui quest'anno non s'era ancora gareggiato.
Ne piglio tante, veramente troppe.
Una prova scoraggiante. Al gancio fin da subito dopo il lancio, due ruzzoloni in discesa, mai un momento in cui abbia avuto il sentore di sciar bene. Mah.
Trovar una roba nella vita che si è capaci a far bene. Bella sfida.
Ormai alla mia bell'età ci ho quasi rinunciato; forse senza averci veramente provato.
Occorre fortuna, quella si. Il momento giusto in cui la passione ti sospinga, i mezzi adeguati, il  background adatto, il  talento. Mica facile.
Trovar di che divertirsi in tutte le attività che s'intraprendono consola eccome ( e molto) ma di certo non soddisfa. Quel senso d'inadeguatezza, come un groppo in gola. Non impedisce di rider, di parlare, di star felici in mezzo alla gente; ma c'è.
In più esser convinti di combinar qualcosa di buono ( a torto) e puntualmente non riuscir a farlo, dannazione.
Come quel giovane autore di Bormio, che ha scritto un romanzo tale e quale a Shining. Prima del shining  che tutti conoscono. Però in stretto dialetto bergamasco ed ambientato in un rifugio sopra Ponte di Legno. No, lui non diverrà S. King e dal suo scritto non verrà tratta nessuna sceneggiatura di nessun capolavoro della storia del cinema, manco per le balle.
Come il cugino Burt. Aveva idee, songwriting, attitudine per arrivar in alto. Ma in quegli anni, gli anni 90,  benchè ne fosse precursore, cercavano storie personali tormentate, Seattle era il centro del mondo ed il mondo non era pronto per lui. Nel caso non lo conosciate, ecco.
Bhe dai, ci siam capiti, non mi vengono altri esempi. Senno, pazienza. Giustifica il fatto che io , le robe,  mica sò spiegarle.
No, niente, tutto qui.

Ah, la classifica è qui. L'idea era di far circa un minuto e mezzo meglio. La rabbia è sbollita, gli sci non son ancora negli scatoloni, quelli che si chiama il Comune per portarli via. Già qualcosa.

9 commenti:

  1. meglio tante cose quel tanto per entrarci che una fatta bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A poter scegliere, son mica tanto sicuro. No, no.

      Elimina
  2. E il mezzo iron man preparato in due settimane scarse come lo classifichiamo? Forse non sarai fra i migliori, di certo fra i pochi che.
    Comunque capitano, queste stagioni in cerca di consolazione. Birretta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volentieri. Ci s'affondano i dispiaceri. E ne escono un po' meno cupi, di certo più biondi.

      Elimina
    2. Mi rimangio tutto, dopo aver visto Burt. C'è una cosa che secondo me ti riesce invece benissimo.

      Elimina
  3. Come che qui non vedo il comunicato stampa BOOST™...?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo blog è finanziato dal Ministero della ricerca e sviluppo del governo della Repubblica Democratica Popolare di Corea e per contratto, può menzionare soltanto prodotti approvati dallo stesso. Non c'è bisogno di dire che BOOST non è tra questi.

      Elimina
  4. Ma è possibile che nessuno abbia visto il futuro discografico di Burt? non dormo la notte pensando a dove possa essere in questo momento, probabilmente in un cross country party a sprecare il suo immenso talento.

    RispondiElimina
  5. probabilmente ha incontrato una Caterina Amore che l'ha rovinato...

    RispondiElimina